Skip to main content
Notizie

Le Chiese di Cirò: significativa policromia della devozione

Le Chiese di Cirò: significativa policromia della devozione

Nell’antica Chone, attuale paese di Cirò, si rinviene la presenza di numerose Chiese, cappelle patronali, oratori, edificati nei secoli. Potremmo attribuire una duplice visione a questa copiosa presenza: riflettere, cioè, in modo più razionale su una persistente ‘disgregazione’ intra-locale, volta da un lato ad alimentare devozione/dedizione, dall’altro ad alimentare spazi di ‘centralità’ a seguito di patronati sollecitati da signori locali, una sorta di traccia ‘folkloristica’ di autorità sul territorio.
Erano presenti sul territorio di Cirò ben 34 Chiese, suddivise in parrocchiali, ius patronati laici, oratori, costruite per pia devozione di fedeli, cappelle private.

Attualmente ne sussistono 15 Chiese, conservate in discreto stato. Cirò, inoltre, vide, nel tempo, la presenza di ben cinque Conventi: nel 1362 si fondò il Monastero dei Conventuali di S. Francesco D’Assisi; nel 1582 quello de’ Paolotti; nel 1614 quello de’ Riformati; nel 1618 quello de’ Cappuccini. Dal 1938 è presente a Cirò il convento della Congregazione delle Religiose Francescane Povere Figlie di Sant’Antonio da Padova, fondata dalla Venerabile Madre Miradio della Provvidenza, come Istituto Assistenziale, al cui interno vi è la Cappella di S. Antonio da Padova.

Le chiese presenti a Cirò

Ma ecco l’elenco delle chiese che ci sono a Cirò

Chiesa San Giovanni Battista

chiesa san giovanni panoramica - Meraviglie di Calabria - 6

Si deve probabilmente ai cavalieri gerosolimitani la costruzione della chiesa dedicata a San Giovanni Battista, indicata dai primi documenti e dal vescovo De Angelis come la primitiva matrice di Cirò. Nell’antica Chiesa è stato rinvenuto un dipinto risalente al XV sec. raffigurante un Santo Vescovo.

Chiesa Santa Maria De Plateis

La chiesa dedicata alla Vergina SS. Assunta in cielo con il titolo di S. Maria de Plateis, perché sito nella piazza maggiore. Questo luogo di culto attualmente è la Chiesa Madre

Chiesa S. Maria de Plateis Chiesa Madre Ciro - Meraviglie di Calabria - 8

Chiesa San Menna martire 

Nella Chiesa parrocchiale di San Menna martire fu eretta la congregazione laicale, e la festività della Vergine del Rosario si celebrava con gran pompa dopo una novena sontuosa. La chiesa venne consacrata nel 1724. Mi chiedo: la titolazione della Chiesa in Cirò, è dedicata al San Mena martire, copto, o al S. Menna eremita del Sannio? Prendendo per buona la titolazione della Chiesa al Santo martire copto Mena, è stato rinvenuto che la statua presente non corrisponda nei segni a San Mena, ma raffiguri San Espedito di Melitene, (Turchia) martire cristiano del IV secolo.

santa mena - Meraviglie di Calabria - 10

L’iconografia dei due santi Mena e Espedito, dopo il XVII secolo, venne confusa in Occidente. Di fatto, San Espedito è raffigurato nelle vesti di soldato mentre calpesta un corvo su cui è riportata la scritta ‘cras’, e con una mano solleva un orologio, che indica ‘hodie’, nel tempo sostituito da un crocifisso. Di contro, il San Mena copto, è rappresentato con ai piedi due cammelli adoranti.

Chiesa San Cataldo Vescovo 

Sn Cataldo - Meraviglie di Calabria - 12

Vi è un documento del 1769, circa la natura di un Padronato di Cappellania laicale fondato dal fu Pietro Trusciglio di Cirò, sotto il Titolo di S. Cataldo a’ 25 Settembre dell’anno 1642. Pietro Trusciglio di Cirò, avendo riedificata e dotata una chiesa già diruta sotto il nome di San Cataldo, ne pretese il Padronato.

Chiesa Santa Maria delle Grazie 

La Chiesa sotto il titolo di Santa Maria del Casale era per vetustà crollata, e fu rialzata ed abbellita, dal D. Filippo Falco di Rossano, nel 1730. Vi si ammira l’effige di Santa Maria delle Grazie che divenne titolo della Chiesetta. È uno ius patronato laico

Chiesa Beata Vergine del Carmelo

Interno Chiesa Beata Vergine del Carmelo scaled f2ab8851 - Meraviglie di Calabria - 14

Oratorio fondato da un cittadino, Giuseppe Casopero, uomo pio e ricco, a sue spese costruisce una chiesa dedicata a Santa Maria del Monte Carmelo. Mentre la Chiesa Madonna di Pompei fu costruito per pia devozione di fedeli.

Chiesa San Nicodemo da Sikròs

Nel rione del Portello antico Girifalco, esisteva la chiesa dedicata a S. Pietro Apostolo – ius patronato di laici. Questa è andata in rovina, ma vi sorge poco discosta una chiesetta che la famiglia Terranova per divozione ha edificato. Il locale è stato comprato da D. Tommaso Astorino, e la Chiesa sarà edificata dai signori Terranova, di che può riscontrarsi Pubblico Istrumento rogato da Notar D. Emilio Juzzolini, 22 luglio 1843. Di S. Nicodemo, presso la chiesetta-votiva in Cirò, si conservano, custodite in una capsula argentea, le sue Sante Reliquie: una mascella con due molari.

Chiesa delle Anime del Purgatorio

Questa chiesa è statacostruita per pia devozione di fedeli. Nel 1692 si gettarono i fondamenti della Chiesa del Purgatorio istituendosi una congregazione laicale che, raccogliendo oblazioni in suffragio, delle anime de’ trapassati, giunse a compor l’intiera Chiesa che nel 1700 era già aperta al culto.

Chiesa Madonna della Catena

La chiesa di Santa Maria de Mercede, volgarmente detta Santa Maria della Catena, situata vicino ad una torre vecchia presso la riva del mare del promontorio Alicino. È uno ius patronato laico

Chiesa San Giuseppe 

Questa chiesa è statacostruita per pia devozione di fedeli. La chiesetta di San Giuseppe è stata sempre affidata ad un Procuratore Laico, essa non ha rendita, ma raccoglie molte oblazioni colle quali si mantiene aperta al culto, e vi si celebra anche sontuosa festa. Mio padre circa l’anno 1801 ne ampliò il recinto estendendolo per maggior comodo dei fedeli. Invece la Chiesa San Lorenzo è un’ius patronato laico.

Chiesa dell’Annunziata

La chiesa dell’Annunziata di Cirò era situata fuori mura, sulla via che congiungeva l’abitato alla via costiera. Essa era all’origine una cappella rurale, che si amministrava come un semplice beneficio e si alimentava di piccole elemosine e lasciti. Fu parte del Convento Frati minimi di San Francesco da Paola. Si tratta di una chiesa rurale.

Nella Chiesa de’ Cappuccini, ora Chiesa del Camposanto, vi fu trasportato l’antico organo di Santa Maria de Plateis che, nel 1847, ne ricevette altro da Acireale, Sicilia.

Chiesa SantAntonio a Ciro Marina - Meraviglie di Calabria - 16

Chiesa di Sant’Antonio da Padova (nella foto a sinistra) sita presso il Convento delle Religiose Francescane Povere Figlie di Sant’Antonio da Padova.

Un patrimonio storico elevato per la Chiesa locale, e la storia del territorio. Ecco che, sollecitando ricognizione più autentica della conoscenza, calcando orme del passato, rimanendo al contempo, sempre lontani dalla pratica del folklore, come ricerca del pittoresco, ci si pone alla sequela di un rapporto tra colto e popolare, al fine di discernere bellezza e canoscenza. (Maria Francesca Carnea)

info@meravigliedicalabria.it

Tag correlati
Condividi
Carrello0
Non ci sono prodotti
Continue shopping
Search
×